Vaccino ai nonni!

INTERVISTA AI NONNI SUL VACCINO COVID

Ho deciso di intervistare nonna Anna e nonno Luciano, che da una settimana si sono vaccinati con la seconda dose contro il Covid-19 per sapere come è stato e cosa succederà ora. I miei nonni vivono a Rieti, dove li vado a trovare con mia sorella, mamma e papà. 

Dove siete stati a fare il vaccino?
In una vecchia fabbrica di legname, che si chiama “Bosi”, ormai chiusa.

Vi è piaciuto l’ambiente?
Sii, era un ambiente molto grande. C’erano quattro piccole stanze dove i dottori facevano, uno alla volta, la puntura al braccio e poi ci facevano accomodare in sala di attesa per quindici minuti circa.

È stata dolorosa la puntura?
La puntura non è stata affatto dolorosa, non ce ne siamo accorti.

C’era tanta gente con voi?
Con noi c’erano molti anziani, tutto avveniva con molto ordine e nessuno si lamentava.

Eravate in ansia?
Eravamo leggermente in ansia, che è scomparsa appena andati via, quasi contenti di aver fatto un’azione molto importante per noi e per tutti.

Foto di Michele

In che senso?
Vaccinare gli anziani serve ad impedire che il virus uccida le persone e a consentirci di tornare a vivere normalmente.

Ora come state? Vi potete togliere la mascherina?
Ora stiamo molto bene soprattutto perché abbiamo meno paura di prendere “il covid”. Tuttavia manteniamo le stesse attenzioni poiché crediamo che c’è sempre un pò di rischio.

Noi vorremmo che tutto tornasse come prima per poter abbracciare e baciare tutti voi.

Quindi posso tornare a dormire a casa vostra come facevamo prima del Covid? 
Forse questa estate sì….

Ideato e realizzato da

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.